header

homestoriamotoriluogopress


il luogo
Stampa
Il progetto prende le mosse dall’esigenza di innescare e/o potenziare un’organica riflessione sul concetto di “identità e riappropriazione dei non luoghi” attraverso uno studio comparato tra arte visiva e territorio, avendo come base l’esperienza maturata dal nostro Paese Museo dal 1968 al 2008.
 
 
Il progetto comporta il coinvolgimento e la cooperazione di diverse e molteplici sinergie sia istituzionali (Comune, Provincia) sia culturali (Associazioni ed artisti) ad evidenziare lo strettissimo rapporto tra territorio, ambiente, storia e arte.

Muri di cemento grigiastro che si trasformano in tavolozze impazzite, un argine di un canale nel centro di un paese; sono solo due elementi nei quali si muovono con naturalezza i writers. Ad un primo sguardo, il pensiero stereotipato li potrebbe definire come imbrattatori, ma basta poco per rendersi conto che questa non è solo arte, ma è anche uno stile di vita, un modo per comunicare un senso di libertà e di fuga dai canoni.
Ed è proprio la fuga dai canoni accademici ed il desiderio di creare qualcosa insieme che ha dato origine al Paese Museo e sarà sicuramente questo uno dei temi principali che legherà tutte le opere, insieme alla libertà, al territorio, alla storia e alla strada.
 
Un fiume di colore nel Paese Museo cercherà di andare oltre le classiche forme espressive.
 
Il rio flumineddu è l’ambito operativo del progetto: il fiume dei writers _ un fiume di colore nel Paese Museo. Tale rio ormai in disuso, per una deviazione a monte del fiume, si caratterizza come sistema complesso di relazioni e interazioni tra sistema costruito storico da un lato e odierno dall’altro.
 
La percorrenza di tale tratto urbano è identificativo di un paesaggio che risulta ricco e complesso, una sommatoria di diversi fattori strada, piazze, ponti…un sistema articolato di configurazione e identificazione del territorio.

Nella cartografia si riporta i tre attraversamenti lungo il tratto di fiume oggetto dell’intervento.

Cinque dei sei sono attraversamenti carrabili, il terzo è un attraversamento pedonale, unico con tale carattere lungo tutto il percorso. Nell'immagine successiva è possibile vedere la tipologia di attraversamento viariopresente lungo il percorso del rio.

 

 
 Nelle tre immagini successive si può vedere l'unica passerella pedonale presente sul'alveo. 

 
 
 
 
Oggi l’ ambiente fluviale appare ben segnato dai limiti artificiali o confini; forti risultano i segni lasciati dall’andamento sinuoso del fiume che assicura una visione o paesaggio ricco e complesso, come una sommatoria di diversi ecosistemi che modellano e configurano lo spazio (territorio).

Il progetto dei writers si vuole configurare come una lettura unitaria dove ogni intervento, pur colpendoci nella sua singolarità, fa parte di un disegno complesso dove l’equilibrio è dato dalle relazioni che intercorrono tra le due diverse parti (argini del fiume).

In tal modo il fiume viene considerato non solo come dorsale di separazione, ma come dominante attrattiva in grado di legare gli episodi al contorno.
Le tre immagini successive rappresentano le tre tipologie di sezione fluviale che si possono trovare lungo il fiume.
 
Sezione A: da sinistra a destra - costruito|fiume|verde|strada|costruito

 
 
Sezione B: da sinistra a destra - strada|verde|fiume|verde|strada|costruito


 

Sezione C: da sinistra a destra - costruito|fiume|verde|strada
 
Sarà utile comprendere e analizzare gli equilibri che intercorrono tra la forma fluviale e la forma del costruito e il verde al contorno; analizzare in che modo il colore può essere fattore di dialogo tra le parti. In tale direzione sono state sviluppate le tre sezioni trasversali al fine di rappresentare i diversi contesti operativi e il dialogo tra i diversi elementi che compongono il paesaggio.

Il progetto dei writers non si vuole configurare come semplice addizione ad un contesto ambientale di interessante valore paesaggistico, ma come correlazione e raffronto tra le parti tra gli episodi posti a contatto dei due argini fluviali.
La fase di realizzazione operativa dei singoli interventi sarà articolata su un progetto unitario di coordinamento articolato in tre ambiti, per comprendere le interazioni e relazioni.

Non si possono definire elementi valorizzanti il paesaggio, ma interventi in grado
di ricucire le parti, in cui una corretta compressione del posto e del suo processo storico, per una nuova relazione e configurazione paesaggistica.


Sarà possibile, percorrendo con lo sguardo la struttura fluviale, osservare lo stretto rapporto che intercorre tra i due argini; i nuclei urbani disposti lungo le aree contigue e la linee di demarcazione alberata che costeggia il percorso fluviale.

Un progetto lungo una linea di demarcazione e mutamento che evidenzia la plasticità del territorio in una continua miscela di colori.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 






 

 


in evidenza
fiumewriters4
paesemuseo
bando
memorie
bozzetti
----------------
Accesso




____________________________________________________________________
Officinevida snc
- P.iva 02997280926 - via Marongiu 1b - 09026 - San Sperate - (CA) - Italia